Perché visitare Brugge

Bruges o Brugge è una città medievale fiabesca nel nord-est del Belgio. Canali sognanti, pittoresche stradine acciottolate, piazze incantevoli con torri svettanti, chiese e case che emergono dalla terra e una natura splendida sono più che sufficienti per farti capire perché questa è una destinazione perfetta per tutti i tipi di viaggiatori. Dai un’occhiata alla nostra guida di Bruges e ti troverai a comprare il primo biglietto per questo piccolo paradiso sulla terra!

Attrazioni: Il simbolo più importante della città è l’edificio alto 83 metri chiamato Belfry. Ha fornito una vista abbagliante e mozzafiato su tutta la città di Bruges e dei suoi luoghi vicini del XIII secolo. L’edificio è anche uno dei siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Una volta la parte dei municipi medievali e il mercato principale della città, oggi la torre ospita la vecchia tesoreria ed è un luogo d’interesse che non potete mancare durante la visita a Brugge. Tuttavia, la parte migliore dell’edificio è la mostra permanente su Salvador Dalí che rappresenta non solo i capolavori di Dalí, ma anche il carattere e la visione della vita dell’auttore. Per la migliore vista della città, salite i 366 gradini in su. Salendo, potete visitare la antica Sala del Tesoro dove sono custoditi i documenti civici dietro le griglie di ferro situate al secondo piano. Nel cuore della città si trova il Markt, la vivace piazza principale di Brugge, circondata da bei palazzi di varie epoche. Sul sito orientale vedrete l’edificio del neo-gotico Provinciaal Hof del 1887 che funge da sede del governo provinciale dei West-Vlaanderen, mentre il lato occidentale opposto è dominato da Huis Bouchaute del XV secolo. Dall’altra parte della strada troverete il Craenenburg dove, nel 1488, i cittadini di Bruges tenerono il loro governante in carcere per 11 settimane fino a quando accettò di rispettare l’autorità del Consiglio di governo e di ritirare tutte le truppe straniere. Tutto sommato, è un posto perfetto per rilassarsi, pranzare o prendere un caffè e godersi la bellezza storica che vi circonda.

Il prossimo della nostra lista da non perdere è la Basilica del Sacro Sangue (Heilig-Bloedbasiliek) che presiede la piazza del Burg. Questa basilica minore è famosa per la fiala di cristallo custodita all’interno che presumibilmente contiene una goccia di sangue di Cristo portato dalla Terra Santa nel 1149. Quindi, ogni anno a maggio la reliquia sacra viene portata per le strade di Bruges nella Processione del Santo Sangue . La basilica stessa è costituita da una cappella inferiore romanica e una cappella superiore tardo gotica, che custodisce reliquie di San Basilio portate dalla Palestina da Roberto II, conte delle Fiandre. Nella stessa piazza vedrete i tribunali (o almeno ciò che ne è rimasto), costruito nel 1730 sul sito dell’ex Liberty di Bruges. Alcuni frammenti sono ancora sopravvissuti, tra cui la facciata cinquecentesca che si affaccia sul canale e alcune sale storiche all’interno del cosiddetto Museo di Bruges Vrije. Mentre siete qui, date un’occhiata al municipio di Bruges, uno dei più antichi in Belgio, e anche costruito, come potete già intuire, in stile gotico. All’interno, da non perdere la grande sala gotica al primo piano con la sua bella volta in legno, che risale al 1402, e le sue pitture murali che registrano eventi nella storia della città da A e J de Vriendt.

Un altro importante luogo d’interese è la Chiesa di Nostra Signora (Onze Lieve Vrouwekerk), alta 112 metri, che è la più alta in Belgio. La chiesa è sede di molti tesori artistici, tra cui anche una sublime scultura di Michelangelo, Vergine e Bambino, che si trova sull’altare maggiore della cappella alla fine della navata sud. Solo una strada di distanza dalla Chiesa di Nostra Signora, vedrete il più antico edificio di Bruges e una cattedrale del 1834, il Sint-Salvatorskathedraal, che è anche una spettacolare opera d’arte che include anche un museo.

Concentratevi adesso sulla cultura della città e dirigetevi verso il Canale Dijver e visitate il Museo Groeninge che ospita la migliore collezione d’arte di Brugge. Oltre ai fantastici dipinti dei antichi fiamminghi, il museo ha anche una galleria di arte moderna e una splendida collezione di vedute della vecchia Bruges. Un altro punto importante è il Memling Museum con sei squisiti capolavori di Hans Memling vissuto nel XV secolo. Ogni opera è un gioiello dell’arte fiamminga antica e potete persino vedere il Reliquiario di Sant’Orsola, considerato il lavoro più importante di Memling. Quando vedrete questi due, dirigitevi fino alla fine del Canale Dijver per vedere edifici del XV secolo tra cui quella che un tempo era la villa Heren van Gruuthuse. Parte di esso è oggi sede dell’eccezionale Museo Gruuth che custodisce una fantastica collezione di oggetti d’antiquariato e arte applicata in 22 sale. Proprio accanto, c’è un’altra perla della città, il Museo Brangwyn con porcellane, ceramiche, articoli in peltro e un’esposizione di dipinti dell’artista inglese di Bruges, Frank Brangwyn.

Se siete in cerca di un ritorno ai tempi medievali, andate alla Lock House, sul lato opposto di Wijngaardplein, dove un tempo fa molto popolare Minnewater (‘Lake of Love’) era un porto della città estremamente affollato. Oggi la casa gotica è tutto ciò che è rimasto ed è l’unico indizio del passato lontano dalla città. La Lock House offre anche una splendida vista sul ponte verso il Béguin di Bruges e le sue case del XVII secolo che oggi ospitano suore benedettine. Tra la porta d’ingresso e la chiesa, fondata nel 1245, una delle ex case béguine è stata trasformata nel museo Begijnhof, che offre una visione affascinante della vita nel béguinage.

Prendetevi un po ‘di tempo libero da chiese e musei e, se avete la fortuna di essere a Bruges in una giornata di sole, fate una bella passeggiata tra i mulini a vento della città. Quattro antichi e romantici mulini a vento si trovano accanto alle porte della città medievale sulle mura originali di Bruges, oggi ricoperte di erba verde. È un posto perfetto per un picnic estivo. Fate qualche bella foto con il centro storico da un lato e il canal grande con le case galleggianti adorabili dall’altro e avrete un ricordo permanente di questa affascinante città. Un’altra grande idea per i turisti è vedere Bruges dall’acqua, quindi salite su una barca e guardate la città da una prospettiva completamente diversa.

D’altra parte, se visitate il ​​Belgio in inverno, rimarrete stupiti da come appare Bruges con le sue case coperte di neve, canali ghiacciati e strade piene di lanterne accese. Avrete la possibilità di visitare l’annuale Ice Sculpture Festival con un’enorme esibizione di sculture di ghiaccio mozzafiato.

Potete anche vedere come vengono creati i lacci, poiché la città è sempre stata famosa per l’artigianato delle sue merlettaie. Ci sono più di 20 negozi che vendono i prodotti e Rococo è il migliore tra loro dal 1833. È un’attività interessante sia per bambini che per adulti e promettiamo che non guarderete mai il merletto allo stesso modo.

Gastronomia: sentirete cosa vuol dire essere un edonista provando la cucina belga. Vi daremo i primi 5 posti sia per coloro che hanno un budget sia per quelli che sono venuti a spendere tutto.

  • Ristoranti cari: Park – capesante e bistecche con patatine fritte fatte in casa, De Stove – le migliori specialità di pesce di Bruges, Den Amand – una varietà di piatti tradizionali belgi, Sans Cravate – un ristorante di classe con piatti fantastici e una scelta di vini ottimi, The Olive Tree – il posto con la fantastica cucina greca
  • Ristoranti economici: Terrastje su Genthof – deliziosi piatti di pasta, Cambrinus – squisite bistecche, Brasserie Medard – i migliori spaghetti della città, Pieter Pourbous – menù fisso a prezzi convenienti, Taverne Curiosa – fantastici menù di carne

Alloggio: pernottare a Bruges non è troppo economico, ma è comunque molto più economico rispetto a molte altre città europee. I prezzi per notte vanno da €16 in su, quindi dai un’occhiata a St Christopher’s Inn Hostel al Bauhaus (€16), Snuffel (€19), Europa (€21), Lybeer Bruges (€21), Charlie Rockets Youth (€21 ), Hotel ‘t Putje (€40), Ostello 28 (€49).

Arrivare a Bruges:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *