Quali sono i parchi nazionali italiani

Ci sono 25 parchi nazionali italiani distribuiti in 19 regioni. La maggior parte dei parchi nazionali si trova nelle regioni Abruzzo (3), Calabria (3), Lazio (3), Toscana (3) e Sardegna (3). Il parco nazionale più antico è il Gran Paradiso, istituito nel 1922, seguito dal Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, istituito nel 1923. Il parco nazionale più recente è l’Isola di Pantelleria, istituito nel 2016.

Cinque parchi nazionali sono elencati come siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO e due sono elencati come geoparchi globali dall’UNESCO. I parchi nazionali italiani sono molto diversi, dai parchi marini a quelli incastonati tra le montagne, e anche quelli che sono una combinazione di entrambi. Attraverso i parchi nazionali, la bellezza naturale dell’Italia è messa in mostra da una varietà di paesaggi diversi, tutti ugualmente sorprendenti.

La seguente guida presenta l’elenco di tutti i parchi nazionali d’Italia ordinati per stato. Alla fine troverai anche la mappa dei parchi nazionali italiani per una navigazione più semplice.

I parchi nazionali in Italia per regione

I parchi nazionali italiani dimostrano la ricchezza naturale del paese così come il suo patrimonio culturale e storico. Sono distribuiti in 19 regioni su 20. Uno di questi si trova in Sicilia e tre si trovano in Sardegna. L’unica regione senza parco nazionale è il Friuli Venezia Giulia. La superficie totale dei parchi nazionali italiani occupa circa il 5% del territorio nazionale.

Abruzzo (3)

Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise è stato istituito nel 1923 ed è il secondo parco nazionale più antico d’Italia. Si estende su una superficie di circa 500 chilometri quadrati, la maggior parte dei quali si trova nella regione Abruzzo. Si trova nell’Appennino Centrale e comprende 25 comuni e 8 laghi. Il parco ritrae paesaggi mozzafiato e ospita numerosi animali come il lupo italiano, l’orso bruno marsicano e il camoscio d’Abruzzo. Inoltre, il parco dispone di numerosi sentieri escursionistici e percorsi naturali accessibili a tutti i visitatori, compresi quelli con limitazioni motorie. Inoltre, il parco dispone di musei, centri visitatori, santuari per animali, rifugi e ristoranti. Il periodo migliore per visitarla va dalla tarda primavera all’inizio dell’autunno, prima della neve. Ti consiglio di trascorrere almeno 2-3 giorni esplorando la zona se vuoi sfruttare al meglio il tuo soggiorno. La città più vicina è Roma.

Splendida vista sulla natura mozzafiato del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise
Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Il Gran Sasso e Monti della Laga è stato istituito nel 1991 e si estende su una superficie di 1.413 chilometri quadrati. Gli splendidi dintorni sono dominati dal massiccio del Gran Sasso. Pertanto, il terreno è roccioso, ma allo stesso tempo è una delle aree biologicamente più diversificate d’Europa. Inoltre, il patrimonio culturale all’interno del Parco comprende siti archeologici, castelli, borghi fortificati, fontane, chiese, abbazie e mulini risalenti al periodo dal Neolitico al Rinascimento. Per di più, il parco offre numerose attività per i visitatori come trekking, mountain bike, equitazione, canoa, sci e alpinismo. In aggiunta, ci sono musei, centri visitatori che offrono progetti didattici e ristoranti che servono la cucina tradizionale locale. Per quanto riguarda l’alloggio all’interno del Parco, ci sono piazzole per camper e strutture ricettive messe a disposizione dagli abitanti del Parco, alberghi e agriturismi. La città più vicina è L’Aquila.

Parco Nazionale della Majella

Il Parco Nazionale della Majella è stato istituito nel 1991 e si estende su una superficie di circa 628 chilometri quadrati. Dal 2021 è stato inserito nell’elenco dei Geoparchi globali dell’UNESCO. Il parco è situato attorno al massiccio della Majella, quindi il territorio è dominato dalle montagne. A causa della sua altitudine (la vetta più alta è a 2.793 metri), alcune zone del parco sono inaccessibili. Pertanto, la fauna selvatica è molto ricca e diversificata. Oltre al lupo appenninico, simbolo della Majella, ospita l’orso bruno marsicano, il camoscio appenninico, cervi, gatti selvatici, falchi pellegrini e aquile reali. Inoltre, all’interno del parco sono presenti più di 1.800 specie di flora. Oltretutto, le strutture del parco includono un giardino botanico, musei, centri visitatori e aree faunistiche. Per quanto riguarda le attività, i visitatori possono godere di questi paesaggi incantevoli facendo passeggiate a cavallo, facendo escursioni, sciando o andando in mountain bike. La città più vicina è Sulmona.

Parchi nazionali italiani: La vista sul castello di Roccascalegna nel Parco Nazionale della Majella
Castello di Roccascalegna, Parco Nazionale della Majella

Puglia (2)

Parco Nazionale dell’Alta Murgia

Il Parco Nazionale dell’Alta Murgia è stato istituito nel 2004 e si estende su una superficie di circa 677 chilometri quadrati. Il parco è una magnifica combinazione di natura e cultura. Castel del Monte, costruito nel XIII secolo, è una delle principali attrazioni del parco. È uno dei castelli più famosi d’Italia e fa parte dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO. Nel 1993, inoltre, è stato ritrovato in questa zona, nella Grotta di Lamalunga, non lontano dal centro abitato di Altamura, lo scheletro di uno dei primi antenati dell’uomo, “Uomo di Altamura”. La grotta però non è accessibile al pubblico, ma è possibile effettuare una visita virtuale. Nel 1999, inoltre, sono state rinvenute nella zona oltre 30.000 tracce di dinosauri, appartenenti ad almeno 5 specie diverse. Il parco è circondato da 13 comuni ed è considerato il “parco rurale” più grande d’Europa. La città più vicina è Taranto.

Parco Nazionale del Gargano

Il Parco Nazionale del Gargano è stato istituito nel 1991 e si estende su una superficie di circa 1.181 chilometri quadrati. Del parco fanno parte anche le Isole Tremiti, un arcipelago nel Mar Adriatico. Il Gargano è una straordinaria combinazione di costa e foresta. È dominato dalla Foresta Umbra, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, in quanto esempio lampante di natura incontaminata. Oltre alle antiche foreste e al mare cristallino, il parco vanta una grande biodiversità e un ricco patrimonio culturale e archeologico. Una delle attrazioni più famose è la Grotta di San Michele, una chiesa costruita all’interno di una grotta. Inoltre, nel cuore del Parco Nazionale del Gargano si trova un piccolo paese chiamato Vico del Gargano, conosciuto anche come il “Borgo dell’Amore”. È la città natale di San Valentino quindi ogni anno il 14 febbraio si celebra una grande festa in onore del santo patrono del paese.

Basiliciata (2)

Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri – Lagonegrese

Il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri – Lagonegrese è stato istituito nel 2007 e si estende su una superficie di circa 690 chilometri quadrati. Il parco offre viste spettacolari del paesaggio ma è anche un importante sito archeologico. Inoltre, il Parco Archeologico di Grumentum è una delle città romane meglio conservate e più importanti d’Italia. Lì puoi vedere i resti di un antico teatro, templi e strade. Alcune parti, come le Terme Repubblicane, sono state riorganizzate per uso pubblico. Le Terme Repubblicane oggi fungono da bar, libreria e aula didattica. La città più vicina è Marsico Nuovo.

Splendido panorama sulla natura e affascinante cittadina nel Parco Nazionale dell'Appennino Lucano – Val d'Agri – Lagonegrese
Parco Appennino Lucano

Parco Nazionale del Pollino

Il Parco Nazionale del Pollino è stato istituito nel 1988 e dal 2015 è inserito nell’elenco dei Geoparchi Globali dell’UNESCO. Copre un’area di circa 1.926 chilometri quadrati che lo rende il parco nazionale più grande d’Italia. Il parco comprende il massiccio del Pollino e dell’Orsomarso, una catena montuosa dell’Appennino meridionale. Comprende inoltre grotte, fiumi, foreste, altipiani, prati e gole di origine vulcanica. Inoltre, nel Pollino si trova l’albero più antico d’Europa – il pino loricato, “dinosauro degli alberi”, che ha circa 1.230 anni. In aggiunta, il parco presenta una grande biodiversità che comprende specie come l’aquila reale, il lupo italiano, il capriolo e il ghiro. Oltre a ciò, le attività nel parco includono equitazione, trekking, mountain bike, canoa e rafting. La città più vicina è Morano Calabro.

Calabria (3)

Parco Nazionale dell’Aspromonte

Il Parco Nazionale dell’Aspromonte è stato istituito nel 1989 e si estende su una superficie di circa 641 chilometri quadrati. È situato sul massiccio dell’Apromonte, tra il mar Ionio e il mar Tirreno. Poiché l’Aspromonte è una zona montuosa ricca di fiumi, le attrazioni più famose del parco includono le cascate di Montalto e Maesano. Oltre a ciò, il parco comprende prati, scogliere, foreste e laghi. Inoltre la flora e la fauna dell’Aspromonte sono molto diverse. Comprende più di 1.500 specie di flora e fauna come il lupo italiano, il falco pellegrino e il gufo reale. Inoltre, il parco ha una grande importanza culturale, storica e archeologica. In tutto il parco i visitatori possono vedere tracce del passato neolitico. Per di più, ci sono i resti del Santuario di Persefone, scogliere arrotondate contenenti caverne e monasteri bizantini oltre ad alcuni esempi di architettura normanna. La città più vicina è Reggio di Calabria.

Parco Nazionale della Sila

Il Parco Nazionale della Sila è stato istituito nel 1997 e si estende su un’area di circa 737 chilometri quadrati. Il parco è situato sull’altopiano più grande d’Europa ed è ricoperto di alberi, molti dei quali secolari. Circa l’80% della superficie totale, infatti, è costituita da foreste, che ne fanno l’habitat ideale per numerose specie di flora e fauna. Inoltre, il parco offre splendide viste sulla magnifica natura e sui suoi diversi paesaggi. Comprende 19 paesi, 3 laghi e numerosi corsi d’acqua. Inoltre il parco è accessibile tutto l’anno e ad ogni stagione risplende di una nuova luce dimostrando la varietà dei suoi magnifici scenari. Oltretutto, ci sono numerose attività per i visitatori come mountain bike, equitazione, sci di fondo e discesa, orienteering, vela, canoa, canyoning e tiro con l’arco. La città più vicina è Crotone.

Parchi nazionali italiani: Bellissima vista sul prato e sul lago Arvo nel Parco Nazionale della Sila
Parco Nazionale della Sila

Parco Nazionale del Pollino

*Il parco è condiviso tra le regioni Calabria e Basilicata.

Campania (2)

Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

Il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni è stato istituito nel 1991 e dal 1998 è stato inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO. Copre un’area di circa 1.810 chilometri quadrati, rendendolo il secondo parco nazionale più grande d’Italia. Si estende dalla costa tirrenica fino ai piedi degli Appennini, offrendo viste spettacolari su questo paesaggio vario e mozzafiato. Inoltre, il parco comprende montagne, grotte, fiumi, ruscelli e cascate. Le principali attrazioni sono le sue cascate e le grotte. Purtroppo non tutte le grotte sono state ancora esplorate. È invece accessibile ai visitatori uno dei siti speleologici più grandi del Sud Italia, le Grotte di Castelcivita, lunghe quasi 5 chilometri. In aggiunta, poiché l’area è di grande importanza archeologica, i visitatori possono approfondire la sua storia nel museo del parco. La città più vicina è Salerno.

Parco Nazionale del Vesuvio

Il Parco Nazionale del Vesuvio è stato istituito nel 1991 e si estende su un’area di circa 72 chilometri quadrati. Il parco prende il nome da uno dei vulcani più famosi al mondo: il Vesuvio, che si trova all’interno del parco ed è ancora attivo. L’attrazione principale è, ovviamente, il vulcano. Inoltre, i visitatori possono salire il sentiero fino alla cima e dare una sbirciatina nelle profondità del vulcano che un tempo distrusse la famosa antica città di Pompei. Il sentiero non presenta difficoltà e non richiede esperienza escursionistica. Il biglietto per vedere il cratere del vulcano costa circa 10€ e il sentiero è aperto tutto l’anno. Inoltre, l’intero parco è costellato di aziende agricole e aziende vinicole che sfruttano il ricco terreno vulcanico. Le città più vicine sono Torre del Greco e Napoli.

Parchi nazionali italiani: Vista aerea sul cratere del vulcano Vesuvio nel Parco Nazionale del Vesuvio
Parco Nazionale del Vesuvio

Emilia Romagna (2)

Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano

Il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano è stato istituito nel 2001 e si estende su una superficie di circa 227 chilometri quadrati. Il parco è diviso dalla maestosa catena montuosa dell’Appennino. Di conseguenza, il lato occidentale del parco è più caldo perché influenzato dal Mediterraneo, mentre il lato orientale è più fresco, con pascoli e foreste più alti. Grazie alla diversità del clima e dei paesaggi, la zona vanta una flora e una fauna molto ricche. Il parco, infatti, è considerato un vero e proprio giardino botanico naturale. Inoltre, il parco offre numerose attività per i visitatori durante tutto l’anno. Alcuni di essi sono: mountain bike, equitazione, arrampicata, sky running, vari sport invernali e trekking. Oltre a ciò, il parco comprende 3 parchi avventura. La città più vicina è La Spezia.

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna

Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna è stato istituito nel 1993 e si estende su una superficie di circa 368 chilometri quadrati. Questo luogo da favola risuona di calma, rendendolo la scelta perfetta per chi cerca una fuga dal trambusto della città. Gran parte del parco è ricoperta da boschi in cui dominano carpini, cerri, querce e castagni. Inoltre, l’attrazione principale è la Cascata dell’Acquacheta con il suo impressionante salto di 70 metri. Oltre a ciò, i visitatori possono esplorare il Monastero di Camaldoli, il santuario francescano La Verna, la Diga e Idro Ecomuseo e Diga di Ridracoli oltre a numerosi altri musei della zona. In aggiunta, i sentieri del parco sono accessibili a tutti, comprese le persone con limitazioni motorie. La città più vicina è Firenze.

Lazio (3)

Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

*Il parco è condiviso tra le regioni Abruzzo, Lazio e Molise.

Parco Nazionale del Circeo

Il Parco Nazionale del Circeo è stato istituito nel 1934 ed è uno dei parchi nazionali più antichi d’Italia. Si estende su una superficie di circa 84 chilometri quadrati e comprende 5 diversi habitat: il promontorio, il bosco, la duna costiera, la zona umida e l’isola di Zannone. Grazie alla diversità dei paesaggi, il parco offre alcuni dei panorami più belli dati dal contrasto tra l’alto promontorio e le sorprendenti dune costiere. Oltre alla sua bellezza naturale, il parco ha numerose strutture storiche e archeologiche. Tra i siti più famosi all’interno del parco ci sono le Terme di Torre Paola, l’Acropoli, il porto canale di Paola e la Piscina di Lucullo. La città più vicina è San Felice Circeo.

Parchi nazionali italiani: Splendida vista sulla natura mozzafiato e sulla costa dal Monte Circeo nel Parco Nazionale del Circeo
Monte Circeo, Parco Nazionale del Circeo

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

*Il parco è condiviso tra le regioni Abruzzo, Lazio e Marche.

Liguria (1)

Parco Nazionale delle Cinque Terre

Il Parco Nazionale delle Cinque Terre è stato istituito nel 1999 e si estende su una superficie di circa 38 chilometri quadrati. Nello stesso anno il parco venne dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Se immagini di goderti le vacanze in Italia, sorseggiando del buon vino e prendendo il sole, il luogo in cui ti sei immaginato probabilmente somiglia alle Cinque Terre. Questo parco nazionale incredibilmente pittoresco è ricco di colori e paesaggi mozzafiato. Ultimamente questa è stata la destinazione preferita da tutti quando si visita l’Italia, ed è ovvio il perché. Il parco comprende 5 città medievali sulla scogliera. Ognuno di loro è unico e affascinante a modo suo, ma sono tutti ugualmente mozzafiato. Inoltre, tutte e 5 le città sono circondate da vigneti da un lato e da una bellissima costa dall’altro. La città più vicina è La Spezia.

Lombardia (1)

Parco Nazionale dello Stelvio

Il Parco Nazionale dello Stelvio è stato istituito nel 1935 e si estende su una superficie di circa 1.307 chilometri quadrati. Si trova nell’estremo nord dell’Italia, nel cuore delle Alpi Centrali. Il Parco comprende inoltre il gruppo montuoso dell’Ortles-Cevedale che comprende 10 comuni vallivi con 5 Centri Visita interattivi. Grazie alla sua posizione, il parco offre una grande diversità di paesaggi nonché una ricca flora e fauna. Dalle cascate e ghiacciai alle foreste, alle aree coltivate e ai villaggi alpini, questo parco ti lascerà sicuramente senza parole. Oltre alla bellezza della natura, il parco comprende anche esempi ben conservati di architettura rurale, mulini e fabbriche sparse nelle valli. Inoltre, l’ingresso al parco è gratuito e accessibile senza sosta. La città più vicina è Trento.

Marche (2)

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

*Il parco è condiviso tra le regioni Abruzzo, Lazio e Marche.

Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini è stato istituito nel 1988 e si estende su una superficie di circa 697 chilometri quadrati. Si trova nello splendido massiccio dei Siblini, di cui il Monte Vettore è la vetta più alta con 2.476 metri. Il terreno è tipicamente montuoso con scogliere e ripide dirupi. Ma il parco comprende anche incantevoli e ampi prati che in primavera mostrano tutta la bellezza dei loro colori e della varietà della flora alpina. Inoltre, nel territorio del parco ci sono 18 graziose cittadine e ognuna di esse ha una storia da raccontare. Sono piene di storie interessanti su storia, arte, architettura e persone. Per quanto riguarda le attività, le più gettonate sono l’arrampicata, il parapendio, la mountain bike, il rafting, l’equitazione e, nei mesi invernali, lo sci. La città più vicina è Visso.

Parchi nazionali italiani: Incredibile bellezza degli incantevoli e ampi prati nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini
Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Piemonte (2)

Parco Nazionale del Gran Paradiso

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso è stato istituito nel 1922 ed è il più antico parco nazionale d’Italia. Si trova nelle Alpi Graie e si estende su una superficie di circa 700 chilometri quadrati. In origine, l’area che comprende il parco era protetta per preservare lo stambecco alpino, simbolo del parco, una specie di capra selvatica che vive nelle Alpi europee. Inoltre, il terreno è prevalentemente montuoso con prati alpini ad altitudini più elevate. Oltre a ciò, il parco comprende numerose valli scavate dai ghiacciai, laghi, ruscelli e boschi. È un ottimo esempio di natura alpina intatta. In aggiunta, in passato era molto popolato. Di conseguenza, il parco ha una storia molto ricca e comprende esempi di architettura rurale e religiosa, nonché padiglioni di caccia e mulattiere reali. La città più vicina è Torino.

Parco Nazionale della Val Grande

Il Parco Nazionale della Val Grande è stato istituito nel 1991. Si trova nel nord-ovest dell’Italia e si estende su una superficie di circa 145 chilometri quadrati. Il Parco è un museo all’aperto dell’antica civiltà alpina e l’area selvaggia più grande d’Italia. Tuttavia, la natura selvaggia in questo senso simboleggia la presenza dell’uomo nel passato e la riconquista del territorio da parte della natura. Comprende cascate, ruscelli, prati, valli e montagne. Inoltre, il parco vanta una grande biodiversità e numerosi punti di osservazione mozzafiato che offrono la migliore vista dei tramonti e del cielo stellato. La bellezza naturale del parco è così incantevole e rilassante che una volta lì è più probabile perdersi spiritualmente piuttosto che fisicamente. La città più vicina è Milano.

Sardegna (3)

Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena

Il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena è stato istituito nel 1994 e si estende su una superficie di circa 200 chilometri quadrati. Si trova nell’estremo nord della Sardegna e comprende più di 60 isole e isolotti nel territorio del comune di La Maddalena. L’isola della Maddalena è l’unica con tracce significative di presenza umana mentre le restanti sono prevalentemente deserte. Di conseguenza, il parco è riuscito a preservare il suo ambiente terrestre e marino. Inoltre la costa si estende per 180 chilometri e il suo mare cristallino costituisce l’habitat perfetto per tartarughe marine, balenottere comuni e delfini costieri. Inoltre, all’interno dei confini del parco si trovano alcune delle spiagge più belle del Mediterraneo, tra cui la famosa Spiaggia Rosa. La città più vicina è Olbia.

Parchi nazionali italiani: Natura e spiagge meravigliose nel Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena
Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena

Parco Nazionale dell’Asinara

Il Parco Nazionale dell’Asinara è stato istituito nel 1997 e si estende su una superficie di circa 269 chilometri quadrati. L’Asinara è la seconda isola più grande della Sardegna, conosciuta anche come l’Isola del Diavolo perché in passato veniva utilizzata come luogo di quarantena, campo di prigionia e carcere di massima sicurezza. Essendo isolato per oltre un secolo, la flora e la fauna del parco sono estremamente ben conservate. Una delle specie faunistiche più interessanti presenti nel parco è l’asino bianco che può raggiungere un’altezza di 1 metro. Inoltre, il suo ambiente marino è molto vario e di grande valore. È caratterizzato da un’elevata integrità e un’alta qualità dell’acqua, che lo rendono estremamente importante per la ricerca scientifica. La città più vicina è Porto Torres.

Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu

Il Parco Nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu è stato istituito nel 1998. Si trova sulla costa orientale della Sardegna e si estende su una superficie di circa 730 chilometri quadrati. La combinazione di scogliere, canyon, foreste, grotte e acque cristalline è ciò che rende questo parco così meraviglioso e impressionante. Pertanto, sono garantite viste straordinarie del paesaggio. Il Parco racchiude inoltre numerosi monumenti naturali come le rocce di Pedra e Liana, la vetta di Punta Goloritze e la valle di Su Suercone. Per quanto riguarda le attività all’interno del parco, le più gettonate sono il trekking e la mountain bike. Oltre a ciò, qui si trovano le uniche stazioni sciistiche della Sardegna. Ce ne sono 4: Monte Spada, Brunco Spina, Separadorgu e S’arena. La città più vicina è Nuoro.

Sicilia (1)

Parco Nazionale Isola di Pantelleria

Il Parco Nazionale Isola di Pantelleria è stato istituito nel 2016 ed è il parco nazionale più giovane d’Italia. È situata su un’isola situata a circa 100 km a sud-ovest della Sicilia e a circa 60 km a est della costa tunisina. La superficie totale del parco occupa circa l’80% della superficie totale dell’isola. Inoltre, il parco ospita specie animali molto interessanti poiché costituisce un collegamento tra l’Europa meridionale e l’Africa settentrionale. Anche la sua vegetazione è molto ricca e diversificata e comprende circa 640 specie diverse. Essenzialmente il parco è un complesso vulcanico attivo e circa il 72% di esso si trova sotto il livello del mare. Nel 2014 la coltivazione della vite nella zona, denominata “Pratica agricola della vite ad alberello”, è stata riconosciuta dall’UNESCO e iscritta nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale. Questa è la prima volta che una pratica agricola ottiene questo tipo di riconoscimento.

Toscana (3)

Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano

*Il parco è condiviso tra le regioni Emilia-Romagna e Toscana.

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna

*Il parco è condiviso tra le regioni Emilia-Romagna e Toscana.

Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano

Il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano è stato istituito nel 1989. Si estende su una superficie di circa 746 chilometri quadrati che lo rendono il parco marino più grande d’Europa. Il parco è situato tra il Mar Ligure e il Mar Tirreno e comprende le 7 isole principali dell’arcipelago oltre ad alcuni isolotti e scogli minori. Secondo la leggenda Venere aveva una collana con queste 7 isole come gemme. Cadde però nel Mar Tirreno e così nacque questo paradiso terrestre. Ognuna delle isole è unica e ha una ricca storia, ma ciò che tutte hanno in comune sono la bellezza naturale e i paesaggi accattivanti. Grazie al suo mare cristallino, non sorprende che le attività preferite dai visitatori siano le immersioni, il kayak, il windsurf e il kitesurf. La città più vicina è Portoferraio.

Valle d’Aosta (1)

Parco Nazionale del Gran Paradiso

*Il parco è condiviso tra le regioni Piemonte e Valle d’Aosta.

Veneto (1)

Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi

Il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi è stato istituito nel 1988 e dal 2008 è inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO. Copre solo una piccola area di circa 32 chilometri quadrati che lo rende il parco nazionale più piccolo d’Italia. Inoltre, il parco è caratterizzato da territori diversificati e interessanti che lo rendono un ottimo habitat per numerose specie di flora e fauna. Comprende montagne, prati, valli e formazioni di corsi d’acqua. Inoltre, l’area è ricca di siti architettonici e geologici. Tuttavia, la maggior parte dei turisti ne è attratta per la sua affascinante bellezza naturale. Questo è il luogo perfetto per godere di magnifici panorami e ammirare l’artigianato e la creatività della natura. Le città più vicine sono Belluno e Feltre.

Parchi nazionali italiani per dimensione

I parchi nazionali in Italia coprono un’area di oltre 15.800 chilometri quadrati o 3,9 milioni di acri, che rappresentano circa il 5% della superficie totale dell’Italia. Il parco nazionale più grande è il Parco Nazionale del Pollino, con un territorio di oltre 1,9 mila chilometri quadrati. Il parco nazionale più piccolo è il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi che copre un’area di soli 32 chilometri quadrati. L’elenco seguente comprende i 10 parchi nazionali più grandi d’Italia.

1. Parco Nazionale del Pollino

2. Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

3. Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

4. Parco Nazionale dello Stelvio

5. Parco Nazionale del Gargano

6. Parco Nazionale dell’Aspromonte

7. Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano

8. Parco Nazionale della Sila

9. Parco Nazionale del Gennargentu

10. Parco Nazionale della Majella

Ingresso ai parchi nazionali in Italia

Circa il 20% della superficie totale dell’Italia è classificata come area protetta, compresi i parchi nazionali. Alcuni di loro fanno pagare i biglietti d’ingresso o offrono pass per i visitatori, ma il prezzo varia a seconda del parco. Tuttavia, molti di essi non prevedono alcun costo d’ingresso e sono disponibili tutto l’anno. Inoltre, alcuni di essi non fanno pagare l’ingresso al parco stesso, ma addebitano tariffe per alcune attrazioni all’interno del parco.

Mappa dei parchi nazionali d’Italia

Quanti sono i parchi nazionali in Italia?

Attualmente in Italia esistono 25 parchi nazionali.

Quali sono i parchi nazionali più antichi d’Italia?

I parchi nazionali più antichi d’Italia sono i seguenti: Parco Nazionale del Gran Paradiso (1922) e Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (1923).

Qual è il parco nazionale più recente in Italia?

Il parco nazionale più recente in Italia è il Parco Nazionale dell’Isola di Pantelleria, dichiarato parco nazionale nel 2016.

Qual è il parco nazionale più pericoloso d’Italia?

Anche se non molti incontri nei parchi nazionali italiani sono pericolosi o mortali, ci sono alcune aree in cui bisogna essere più cauti. Tale è il Parco Nazionale del Vesuvio perché comprende uno dei vulcani più pericolosi del mondo, e il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi per via di alcuni sentieri difficili e impegnativi.

Quali regioni d’Italia non hanno parchi nazionali?

L’unica regione d’Italia senza parco nazionale è il Friuli Venezia Giulia.

Quale regione d’Italia ha il maggior numero di parchi nazionali?

Le regioni con il maggior numero di parchi nazionali in Italia sono Abruzzo (3), Calabria (3), Lazio (3), Sardegna (3) e Toscana (3).

Tradotto da: Lucija Grgić

Articolo originale: National parks in Italy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.