Siti UNESCO in Italia

L’italia è il paese numero uno al mondo quando si parla del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Con 51 siti culturali e naturali, e altri 40 posti da considerare, fa più di 5% dell’elenco globale dell’UNESCO. Dalle Dolomiti fino ai centri storici di Firenze e Roma, ai Pompei e la Costiera Amalfitana, i siti italiani sono una destinazione di viaggio perfetta per chi cerca la storia, cultura e l’arte. Sebbene fosse difficile sceglierne solo alcuni, qui potete dare un’occhiata ai 10 siti più popolari del Bel Paese!

1)      La zona archeologica di Pompei, Herculaneum e Torre Annunziata

Nell’anno 79 d.C., il vulcano Vesuvio nell’Italia meridionale eruttò e seppellì l’area circostante sotto strati di cenere e roccia. Durante questo periodo, Pompei erano una città urbanizzata con 25.000 persone che si stavano appena riprendendo da un recente terremoto. Anche la località di Ercolano e le splendide pitture murali di Villa Oplontis a Torre Annunziata furono distrutte. Il sito fu scoperto nel 16 ° secolo e divenne accessibile al pubblico a metà del 18 ° secolo. Fornisce una visione completa e vivida di una parte del passato italiano che non si può incontrare da nessun’altra parte del mondo.

2)      Città di Verona

La città storica di Verona fu fondata nel I secolo a.C., ma non fu fino al dominio della famiglia dei Scaligeri nel 13 ° e 14 ° secolo che prosperò. Il nucleo della città è costituito dalla città romana nell’ansa del fiume, attorno alla quale gli Scaligeri ricostruirono le mura. Verona ha conservato un gran numero di monumenti antichi, medievali e rinascimentali e rappresenta un notevole esempio di roccaforte militare. È senza dubbio una delle città più ricche quando si tratta di resti romani, tra cui Porta Borsari, Porta Leoni, Arco dei Gavi, Ponte Pietra, Teatro Romano e Arena delll’Anfiteatro, la seconda più grande dopo quella a Roma.

 

3)    La Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana è un’area di straordinaria bellezza naturale e diversità. È stato un insediamento popolare sin dal primo medioevo e città come Amalfi e Ravello con le loro opere artistiche e architettoniche sono diventate luoghi di grande importanza. Le aree rurali della costa mostrano la versatilità degli abitanti che hanno adattato il loro uso della terra alla diversa natura del terreno, dai vigneti e frutteti delle parti inferiori agli ampi pascoli montani. La stessa Costa sembra essere un grande balcone sospeso tra un mare cristallino e i piedi dei Monti Lattari. È un esempio di un paesaggio mediterraneo e l’UNESCO lo ha protetto sia per i suoi fatti topografici che storici.

4)      Centro storico di Firenze

La città vecchia di Firenze è tra i primi siti del patrimonio mondiale italiano. La città, fondata nel 59 a.C., aveva il primato nella storia italiana e quella europea già dagli inizi. Essendo la capitale italiana durante un certo periodo, la città ha dato luogo alle persone importanti per l’arte e letteratura del 13º secolo, da Petrarca e Boccaccio fino a Michelangelo e Leonardo da Vinci. Il centro storico di Firenze è un museo vero e proprio per la cultura europea e italiana. Si trova dentro le mura medievali che circondano questa parte della città, costruita durante il picco della forza economica e commerciale.

5)      Venezia e la laguna

Fondata nel 5 secolo, Venezia è diventata una delle più grandi ed importanti forze marittime situata su 118 isolette. L’intera città è un capolavoro degli artisti più importanti e famosi come Titian, Veronese e Tintoretto. Da Torcello al nord fino a Chioggia al sud, quasi ogni isola aveva il proprio insediamento, città, villaggio di pescatori e villaggio artigianale (Murano). Venezia e la sua laguna sono un sito unico culturale e insieme fanno un complesso inseparabile di natura e architettura e fino ad oggi rimangono uno dei simboli della potenza e grandezza italiana.

6)      Villa d’Este a Tivoli

Villa d’Este, capolavoro del Giardino all’italiana, comprende un’impressionante collezione di fontane, ninfe, grotte e giochi d’acqua e musica, quindi non sorprende che costituisca un modello spesso copiato per giardini europei negli stili manieristi e barocchi . Il giardino è di solito considerato come solo una parte del più ampio contesto di Tivoli, grazie al suo paesaggio, l’arte e la storia includono le rovine importanti di antiche ville, alcune delle quali sono la Villa Adriana e una zona con grotte e cascate che mostrano quelle che sembrano essere battaglie tra acqua e pietra. Così, la Villa d’Este a Tivoli, con il suo palazzo e il suo giardino, è una delle più notevoli e complete illustrazioni della cultura rinascimentale nella sua forma più raffinata.

7)      Dolomiti

Nel 2009, i Dolomiti furono elencati come il patrimonio mondiale dell’UNESCO. È un complesso che consiste di 9 sistemi situati in 5 province italiane e 3 regioni. Un anno dopo, la Fondazione fu fondata con il scopo di assicurare la gestione efficace del sito e per promuovere il suo sviluppo e associazione. La catena montuosa delle Dolomiti conta 18 cime, che vanno fino a 3.000 metri di altezza e vanta uno dei paesaggi montani più belli del mondo. Il sito presenta anche uno dei migliori esempi di conservazione dei sistemi di piattaforma carbonatica mesozoica, con documentazione fossile, ed è di grande importanza per la geomorfologia caratterizzata da pinnacoli, guglie, pareti rocciose, forme del terreno glaciale e sistemi carsici.

8)      Centro storico di Roma

L’intero centro storico di Roma dentro le mura urbane data al 17 secolo, insieme alla basilica di San Paolo al di fuori delle mura che è la proprietà sotto la tutela di UNESCO. La città di Roma fu fondata nei banchi del fiume Tevero nel 753 aC da Romolo e Remo ed è considerata la culla della civiltà europea. La proprietà del Patrimonio Mondiale comprende alcuni dei principali monumenti antichi, come i Fori, i Mausolei di Augusto e Adriano, il Pantheon, la Colonna di Traiano e la Colonna di Marco Aurelio, così come gli edifici della Roma papale.

9)      Piazza del Duomo a Pisa

La Piazza dei Miracoli si trova su uno dei prati vasti e verdi di Pisa, ed è la casa di quattro capolavori dell’arte medievale magnifica: la torre di Pisa, il Camposanto (cemeterio), la battisteria e la cattedrale. Questi ultimi due sono così unici che la loro creazione ha dato origine al nuovo stile, “Pisa Romanesco”. Tutti questi sono assai importanti per l’arte monumentale italiana dal 11 fino al 14 secolo. La bellezza di questo complesso va così lontano che viene chiamata anche gioiello architettonico dal poeta italiano Gabriele D’Annunzio.

10)   Orto Botanico di Padova

Non è solo un giardino mozzafiato a Padova, è anche il primo giardino botanico al mondo mai creato, risalente al 1545. Conserva ancora il suo layout originale costituito da una trama centrale circolare che simboleggia il mondo, circondato dall’acqua. Altri elementi sono stati aggiunti in seguito, inclusi ingressi ornamentali e balaustre, nonché impianti di pompaggio e serre. L’Orto Botanico di Padova ospita due collezioni importanti: la biblioteca che contiene oltre 50.000 volumi e manoscritti di importanza storica e bibliografica e l’erbario, che è il secondo più esteso in Italia. Serve ancora il suo scopo originale come centro per la ricerca scientifica.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *